fumetto di un maestro e un'allieva davanti ad uno lavagna digitale

Cartolarizzazione

« Back to Glossary Index

La cartolarizzazione è una tecnica finanziaria che consiste nel trasformare crediti (prestiti, mutui, ecc.) non liquidi in titoli negoziabili sul mercato dei capitali. In sostanza, si tratta di un processo attraverso il quale una società (originator) cede un insieme di crediti a una società veicolo (SPV, Special Purpose Vehicle), che a sua volta emette titoli obbligazionari (ABS,Asset Backed Securities) garantiti da quei crediti.

Come funziona?

  1. Cessione dei crediti: L’originator cede un portafoglio di crediti alla SPV, che è una società creata appositamente per gestire la cartolarizzazione.
  2. Emissione di titoli: La SPV finanzia l’acquisto dei crediti emettendo titoli obbligazionari (ABS) sul mercato.Questi titoli sono garantiti dai flussi di cassa generati dai crediti sottostanti.
  3. Rimborso dei titoli: Gli investitori che acquistano gli ABS ricevono pagamenti periodici (interessi e capitale) derivanti dai flussi di cassa dei crediti cartolarizzati.

Perché si utilizza la cartolarizzazione?

La cartolarizzazione offre diversi vantaggi:

  • Liquidità: Permette all’originator di trasformare crediti non liquidi in liquidità immediata, migliorando la propria situazione finanziaria.
  • Trasferimento del rischio: L’originator trasferisce il rischio di credito associato ai crediti ceduti agli investitori che acquistano gli ABS.
  • Diversificazione del portafoglio: Gli investitori possono diversificare il proprio portafoglio investendo in ABS,che offrono rendimenti potenzialmente più elevati rispetto ad altri strumenti finanziari.

Chi sono i soggetti coinvolti?

  • Originator: La società che cede i crediti (solitamente una banca o un intermediario finanziario).
  • SPV: La società veicolo che acquista i crediti ed emette gli ABS.
  • Investitori: I soggetti che acquistano gli ABS.
  • Servicer: La società che gestisce l’incasso dei crediti e il pagamento degli interessi agli investitori.
  • Agenzia di rating: La società che valuta il rischio di credito degli ABS.

Rischi della cartolarizzazione:

La cartolarizzazione presenta anche alcuni rischi:

  • Rischio di credito: Se i debitori non rimborsano i crediti, gli investitori possono subire perdite.
  • Rischio di liquidità: In caso di crisi finanziaria, gli ABS possono diventare difficili da vendere sul mercato.
  • Complessità: Le strutture di cartolarizzazione possono essere complesse e difficili da comprendere per gli investitori.

Conclusioni:

La cartolarizzazione è uno strumento finanziario potente, ma va utilizzato con cautela. È importante che gli investitori comprendano i rischi associati a questo tipo di investimento e valutino attentamente le caratteristiche dei singoli ABS prima di acquistarli.

« Torna all'indice del Glossario

Hai scelto di negare il consenso ai cookie

I Cookie non sono mostri che si nascondono sotto il letto! 👻 Non ti rubano niente! Anzi, sono piccoli aiutanti che migliorano la tua navigazione. Accettando i cookie potrai aiutarci a mantenere liberi e imparziali i contenuti offerti sul nostro sito. La pubblicità mirata è un modo per fornirti informazioni di qualità. Nessun dato personale come le generalità anagrafiche è contenuto nei cookie.

–– OPPURE ––