fumetto di un maestro e un'allieva davanti ad uno lavagna digitale

Centrale rischi

« Back to Glossary Index

La Centrale Rischi (CR), gestita dalla Banca d’Italia, è un sistema informativo che raccoglie dati sui debiti di famiglie e imprese verso banche e società finanziarie. In pratica, è un grande archivio che contiene informazioni dettagliate su tutti i finanziamenti, prestiti, mutui e garanzie concessi dagli istituti di credito ai propri clienti.

Come funziona?

Le banche e le società finanziarie inviano periodicamente alla Centrale Rischi informazioni sui crediti concessi e sulle garanzie rilasciate ai propri clienti. Questi dati includono l’importo del debito, la tipologia di finanziamento, la durata, le rate pagate e quelle insolute, eventuali ritardi nei pagamenti e altre informazioni rilevanti.

A cosa serve?

La Centrale Rischi svolge diverse funzioni importanti:

  • Valutazione del merito creditizio: le banche utilizzano i dati della CR per valutare la capacità di rimborso dei clienti che richiedono un finanziamento. Un cliente con una buona storia creditizia (cioè che ha sempre pagato regolarmente le rate) avrà più probabilità di ottenere un prestito a condizioni vantaggiose.
  • Prevenzione del sovraindebitamento: la CR aiuta a monitorare l’indebitamento complessivo di famiglie e imprese, contribuendo a prevenire situazioni di sovraindebitamento.
  • Tutela del risparmio: la CR contribuisce a garantire la stabilità del sistema finanziario, proteggendo i risparmiatori dal rischio di insolvenza delle banche.

Chi può accedere ai dati?

I dati della Centrale Rischi sono riservati e possono essere consultati solo da:

  • Soggetti interessati: i clienti possono richiedere una copia del proprio "prospetto dati" per verificare la propria situazione creditizia.
  • Banche e società finanziarie: gli istituti di credito possono accedere ai dati dei propri clienti per valutare il merito creditizio e gestire il rischio di credito.
  • Autorità di vigilanza: la Banca d’Italia e altre autorità possono accedere ai dati della CR per finalità di vigilanza e controllo.

Cosa fare se si è segnalati in CR?

Essere segnalati in Centrale Rischi non significa necessariamente essere un "cattivo pagatore". La segnalazione avviene quando un cliente ha un debito superiore a determinate soglie (ad esempio, 250 euro per le sofferenze, 30.000 euro per gli altri casi). Tuttavia, una segnalazione negativa può rendere più difficile ottenere un finanziamento in futuro.

Se si è segnalati in CR, è importante:

  • Verificare l’esattezza dei dati: controllare che le informazioni riportate nel proprio prospetto dati siano corrette e aggiornate.
  • Regolarizzare la propria posizione: se si hanno debiti insoluti, è fondamentale cercare di regolarizzare la propria posizione con i creditori.
  • Chiedere la cancellazione della segnalazione: se il debito è stato estinto, si può chiedere alla banca o alla società finanziaria di cancellare la segnalazione.

In conclusione, la Centrale Rischi è uno strumento importante per la gestione del credito e la tutela del risparmio. È fondamentale conoscere i propri diritti e doveri in relazione alla CR e utilizzare le informazioni disponibili per gestire al meglio la propria situazione finanziaria.

« Torna all'indice del Glossario

Hai scelto di negare il consenso ai cookie

I Cookie non sono mostri che si nascondono sotto il letto! 👻 Non ti rubano niente! Anzi, sono piccoli aiutanti che migliorano la tua navigazione. Accettando i cookie potrai aiutarci a mantenere liberi e imparziali i contenuti offerti sul nostro sito. La pubblicità mirata è un modo per fornirti informazioni di qualità. Nessun dato personale come le generalità anagrafiche è contenuto nei cookie.

–– OPPURE ––