fumetto di un maestro e un'allieva davanti ad uno lavagna digitale

USB

« Back to Glossary Index

USB, acronimo di Universal Serial Bus, è uno standard di comunicazione che permette il collegamento di periferiche a un computer o a un altro dispositivo host. Introdotto alla fine degli anni ’90, l’USB ha rivoluzionato il modo in cui interagiamo con i nostri dispositivi, offrendo un’interfaccia versatile e facile da usare.

Caratteristiche principali dell’USB

  • Universalità: l’USB è progettato per essere compatibile con un’ampia gamma di dispositivi, dalle tastiere e mouse alle stampanti, fotocamere, smartphone e dischi rigidi esterni.
  • Facilità d’uso: i dispositivi USB sono "plug and play", il che significa che vengono riconosciuti e configurati automaticamente dal sistema operativo quando vengono collegati.
  • Hot-swappable: i dispositivi USB possono essere collegati e scollegati mentre il computer è acceso, senza doverlo riavviare.
  • Alimentazione: l’USB può fornire alimentazione alle periferiche collegate, eliminando la necessità di alimentatori esterni per molti dispositivi.
  • Velocità: l’USB offre diverse velocità di trasferimento dati, che sono aumentate nel corso degli anni con l’evoluzione dello standard.

Tipi di connettori USB

  • USB-A: il connettore USB più comune, utilizzato per collegare periferiche al computer.
  • USB-B: un connettore quadrato utilizzato principalmente per collegare stampanti e scanner.
  • USB-C: un connettore più recente, reversibile e compatto, che sta diventando sempre più popolare grazie alla sua versatilità e alla capacità di supportare velocità di trasferimento dati più elevate.
  • Micro-USB: un connettore più piccolo utilizzato principalmente per smartphone e tablet.
  • Mini-USB: un connettore obsoleto, utilizzato in passato per fotocamere e lettori MP3.

Versioni USB

  • USB 1.x: Le prime versioni di USB, ormai obsolete, offrivano velocità di trasferimento dati limitate.
  • USB 2.0: Introdotto nel 2000, offriva una velocità massima di 480 Mbps.
  • USB 3.x: Introdotto nel 2008, offriva velocità significativamente più elevate, fino a 5 Gbps (USB 3.0) e 10 Gbps (USB 3.1).
  • USB 4: Introdotto nel 2019, basato sulla tecnologia Thunderbolt 3, offre velocità fino a 40 Gbps.

Utilizzi dell’USB

L’USB è utilizzato in un’ampia gamma di applicazioni, tra cui:

  • Collegamento di periferiche: tastiere, mouse, stampanti, scanner, fotocamere, webcam, microfoni, altoparlanti,dischi rigidi esterni, ecc.
  • Ricarica di dispositivi: smartphone, tablet, smartwatch, cuffie wireless, ecc.
  • Trasferimento dati: copia di file tra computer e dispositivi, backup di dati, ecc.
  • Connessione di dispositivi audio e video: cuffie, altoparlanti, microfoni, monitor esterni, proiettori, ecc.

L’USB è diventato uno standard fondamentale nel mondo dell’informatica e dell’elettronica di consumo, semplificando la vita di milioni di utenti in tutto il mondo.

« Torna all'indice del Glossario

Hai scelto di negare il consenso ai cookie

I Cookie non sono mostri che si nascondono sotto il letto! 👻 Non ti rubano niente! Anzi, sono piccoli aiutanti che migliorano la tua navigazione. Accettando i cookie potrai aiutarci a mantenere liberi e imparziali i contenuti offerti sul nostro sito. La pubblicità mirata è un modo per fornirti informazioni di qualità. Nessun dato personale come le generalità anagrafiche è contenuto nei cookie.

–– OPPURE ––