Assicurazione Auto Storiche e d’Epoca: ecco come funziona

Tutto quello che devi sapere sull’assicurazione per auto storiche e d’epoca: costi, caratteristiche, consigli per risparmiare!

a cura di Pubblicato il 16 Mar 2024Aggiornato il 27 Apr 2024 di lettura

Le assicurazioni auto storiche e d’epoca sono polizze specifiche dedicate ai veicoli che hanno più di 20 anni e che sono iscritti ad un registro di auto storiche. Possiedi un’auto d’epoca o storica? Allora saprai che per guidarla in sicurezza è necessario stipulare un’assicurazione specifica. Le assicurazioni auto storiche e d’epoca sono infatti pensate per le esigenze di chi possiede un veicolo di valore, che richiede cure e attenzioni particolari. In questo articolo, analizzeremo nel dettaglio le caratteristiche di questa tipologia di polizza, confrontando le diverse offerte sul mercato e fornendoti alcuni consigli per scegliere l’assicurazione più adatta alle tue esigenze.

Richiedi un preventivo gratuito!

macchina storica di colore verde su sfondo cittadino con strada pavimentata
La bellezza, il fascino e il valore delle auto storiche e d’epoca vanno preservati nel tempo.

Cos’è un’auto storica

Definizioni e differenza tra auto storica e auto d’epoca.

Un’auto storica è un veicolo immatricolato da almeno 20 anni, registrato regolarmente al PRA e iscritto in uno dei registri di auto storiche riconosciuti dalla legge italiana.

Per essere considerata un’auto storica, un’auto deve inoltre possedere le seguenti caratteristiche:

  • Avere un interesse storico e collezionistico.
  • Essere conservata in buono stato di manutenzione.
  • Essere conforme alle caratteristiche originali.

Caratteristiche:

  • Costi: in media, le assicurazioni auto storiche costano meno delle assicurazioni auto tradizionali. Questo perché i veicoli storici sono generalmente guidati meno e con maggiore attenzione.
  • Garanzie: le assicurazioni auto storiche possono includere diverse garanzie, come la responsabilità civile verso terzi, la copertura contro il furto e l’incendio, e la tutela del conducente.
  • Limiti: le assicurazioni auto storiche possono avere alcuni limiti, come il numero di chilometri che è possibile percorrere ogni anno, l’utilizzo del veicolo (ad esempio, solo per eventi e raduni), e il valore del veicolo.

I registri di auto storiche in Italia sono:

Potrebbe interessarti →

Cos’è un’auto d’epoca

Le auto d’epoca si distinguono dalle auto storiche per un aspetto fondamentale: non possono circolare su strada pubblica, a eccezione di manifestazioni autorizzate di settore.

Per partecipare a sfilate, raduni e altri eventi, le auto d’epoca necessitano di un’autorizzazione specifica rilasciata dalla Direzione generale della M.C.T.C. Tale autorizzazione indica la durata del permesso, il percorso stabilito e la velocità massima consentita.

Circolare con un’auto d’epoca senza autorizzazione comporta una sanzione amministrativa che va da 87 a 344 euro per gli autoveicoli e da 42 a 173 euro per i motoveicoli.

Inoltre, le auto d’epoca, anche se non circolano su strada pubblica, devono essere comunque provviste di un’assicurazione specifica per gli spostamenti e le soste durante la partecipazione agli eventi dedicati.

In sintesi, le auto d’epoca sono veicoli di interesse storico e collezionistico che, per la loro natura particolare, non possono circolare liberamente su strada. Tuttavia, grazie ad autorizzazioni specifiche e ad adeguate coperture assicurative, è possibile partecipare ad eventi e manifestazioni dedicate, preservando e valorizzando questi preziosi gioielli del passato.

Aspetti da tenere a mente

  • Le auto d’epoca sono spesso conservate in musei o collezioni private.
  • Alcune auto d’epoca possono essere restaurate e rese nuovamente funzionanti.
  • Le auto d’epoca possono avere un valore molto elevato.

Requisiti per stipulare un’assicurazione auto d’epoca

  • Il veicolo deve avere più di 20 anni.
  • Il veicolo deve essere in buone condizioni di manutenzione.
  • Il veicolo deve essere iscritto ad un registro di auto storiche.
  • Il proprietario del veicolo deve avere almeno 23 anni.

Tipi di assicurazione auto d’epoca

  • Assicurazione a chilometraggio: questa tipologia di assicurazione prevede un premio fisso e un costo aggiuntivo per ogni chilometro percorso.
  • Assicurazione forfettaria: questa tipologia di assicurazione prevede un premio fisso indipendentemente dai chilometri percorsi.
  • Assicurazione giornaliera: questa tipologia di assicurazione è utile per chi utilizza il veicolo storico solo occasionalmente.

Scopri di più →

Costi Assicurazione Auto Storica o d’Epoca

Il costo di un’assicurazione auto storica o d’epoca varia in base a diversi fattori, tra cui:

1. Caratteristiche del veicolo:

  • Marca e modello: Auto di lusso o modelli rari tendono a costare di più da assicurare.
  • Anzianità: Veicoli più vecchi possono avere un premio più alto.
  • Valore: Maggiore è il valore del veicolo, più alta sarà la polizza.
  • Cilindrata: Auto con cilindrata elevata generalmente costano di più.
  • Modifiche: Modifiche al veicolo possono influenzare il costo.

2. Profilo dell’assicurato:

  • Età: Conducenti più giovani potrebbero pagare un premio più alto.
  • Esperienza di guida: Bonus/Malus influenzano il costo.
  • Residenza: Zone con alto rischio di furto o incidenti incidono sul premio.
  • Utilizzo del veicolo: Veicoli usati solo per eventi o raduni possono avere un premio più basso.

3. Tipologia di copertura:

  • Responsabilità Civile: Garanzia base obbligatoria.
  • Furto e incendio: Protegge da furto e incendio del veicolo.
  • Kasko: Copre danni al proprio veicolo in caso di incidente.
  • Tutela del conducente: Garantisce in caso di infortuni al conducente.

4. Compagnia assicurativa:

  • Diverse compagnie offrono differenti tariffe e condizioni.
  • Confrontare preventivi è fondamentale per trovare l’offerta migliore.

In media, il costo di un’assicurazione auto storica o d’epoca si aggira intorno ai 100-200 euro annui. Tuttavia, la forbice è ampia e può variare da poche decine di euro a diverse centinaia, a seconda dei fattori sopra elencati.

Documenti necessari per stipulare un’assicurazione auto storica o d’epoca

  • Libretto di circolazione.
  • Certificato di proprietà.
  • Certificato di iscrizione ad un registro di auto storiche.
  • Carta d’identità e codice fiscale del conducente.

Differenze tra l’assicurazione auto storica e l’assicurazione auto normale

Le differenze tra un’assicurazione di un’auto storica o d’epoca e un’assicurazione auto normale sono:

  • L’assicurazione auto storica è generalmente più economica.
  • L’assicurazione auto storica richiede l’iscrizione ad un registro di auto storiche.
  • L’assicurazione auto storica può avere limitazioni di chilometraggio o di utilizzo.

Scopri di più →

Vantaggi e svantaggi dell’assicurazione auto storiche e d’epoca

due macchine storiche, una rossa e una nera a simboleggiare vantaggi e svantaggi di un'assicurazione auto storiche
Prima di scegliere un’assicurazione per un’automobile storica, vanno vagliati attentamente vantaggi e svantaggi.

Vantaggi

  • Costi generalmente inferiori rispetto alle assicurazioni auto tradizionali.
  • Tassazione agevolata in alcune regioni.
  • Possibilità di circolare su strade a traffico limitato.
  • Maggiore flessibilità nella scelta della copertura.
  • Servizi aggiuntivi dedicati, come assistenza in viaggio o copertura per eventi e manifestazioni.

Svantaggi

  • Limiti di utilizzo per alcune tipologie di auto storiche e d’epoca.
  • Franchigia più elevata rispetto alle assicurazioni auto tradizionali.
  • Difficoltà nel trovare compagnie disposte ad assicurare auto storiche e d’epoca.
  • Costi di riparazione potenzialmente elevati in caso di incidente.

Agevolazioni sul bollo auto

Le auto storiche con più di 30 anni di immatricolazione beneficiano di una riduzione del bollo auto, la cui entità varia a seconda della regione di residenza. In alcune regioni, l’esenzione dal bollo può essere totale.

Dal 1° gennaio 2019, anche le auto dai 20 ai 29 anni di età godono di uno sconto del 50% sul bollo auto, a condizione che presentino:

  • Certificato di rilevanza storica: rilasciato da un ente di certificazione riconosciuto, come l’ASI.
  • Iscrizione al PRA (Pubblico Registro Automobilistico): con annotazione della "rilevanza storica".

In aggiunta:

  • Alcune regioni prevedono ulteriori agevolazioni per le auto storiche, come l’esenzione dal pagamento del pedaggio autostradale.
  • I possessori di auto storiche possono inoltre usufruire di sconti su eventi e manifestazioni dedicate.
Scopri di più →

Riassumendo

disegno di un ragazzo seduto a gambe incrociate con un laptop sulle gambe che fa un riassunto di tutto quello che si è scritto finora

Per poter stipulare un’assicurazione auto storiche, l’iscrizione ad un registro di auto storiche è generalmente obbligatoria.

Esistono dei limiti di utilizzo per alcune tipologie di auto storiche e d’epoca.

I costi sono generalmente inferiori rispetto alle assicurazioni auto tradizionali e la tassazione è agevolata in alcune regioni.

Conclusioni

disegno di un ragazzo seduto a gambe incrociate che regge un laptop con scritto dietro allo schermo Conclusioni

Le auto storiche e d’epoca rappresentano un patrimonio prezioso da conservare e valorizzare. Per poter circolare su strada o partecipare ad eventi e manifestazioni, è fondamentale sottoscrivere un’assicurazione specifica.

In conclusione, l’assicurazione auto storiche e d’epoca è un prodotto complesso che richiede una valutazione attenta.

Confrontando preventivi e considerando le proprie esigenze specifiche, è possibile trovare la soluzione più vantaggiosa per proteggere questo tipo di veicoli speciali.

Richiedi un preventivo gratuito!

Domande frequenti

disegno di un ragazzo seduto con nuvolette di testo con dentro la parola FAQ
Si può stipulare un’assicurazione auto storica senza iscrizione ASI?

In generale, no, non è possibile stipulare un’assicurazione auto storica senza iscrizione ASI.
L’iscrizione ad un registro di auto storiche, come l’ASI, è un requisito fondamentale per la maggior parte delle compagnie assicurative che offrono polizze per auto storiche.
Ci sono però alcune eccezioni: alcune compagnie assicurative potrebbero accettare l’iscrizione ad un altro registro di auto storiche riconosciuto, come Storico Lancia o Italiano FIAT.
In alcuni casi, è possibile ottenere un’assicurazione per auto d’epoca (che non possono circolare su strada pubblica) senza iscrizione ad alcun registro.
Tuttavia, le opzioni per assicurare un’auto storica senza ASI sono molto limitate e i costi potrebbero essere più elevati.

È obbligatoria l’assicurazione per auto storiche e d’epoca?

Sì, è obbligatoria l’assicurazione RCA per le auto storiche che possono circolare su strada pubblica.
Per le auto d’epoca, che non possono circolare su strada pubblica, è consigliabile stipulare un’assicurazione per gli spostamenti e le soste durante eventi e manifestazioni.

Cosa fare in caso di incidente con un’auto storica o d’epoca?

Seguire la normale procedura di sinistro e contattare la propria compagnia assicurativa.

Ho un’auto di 30 anni, ma senza iscrizione ASI. Posso assicurarla come auto storica?

No. Un’auto di 30 anni, ma non iscritta all’ASI o ad altro club di auto storiche riconosciuto, è semplicemente un’auto vecchia e non può usufruire dei vantaggi che provengono dalla classificazione come auto storica.

Quanto è stato utile questo articolo?

Clicca su una stella per votarlo!

Hai scelto di negare il consenso ai cookie

I Cookie non sono mostri che si nascondono sotto il letto! 👻 Non ti rubano niente! Anzi, sono piccoli aiutanti che migliorano la tua navigazione. Accettando i cookie potrai aiutarci a mantenere liberi e imparziali i contenuti offerti sul nostro sito. La pubblicità mirata è un modo per fornirti informazioni di qualità. Nessun dato personale come le generalità anagrafiche è contenuto nei cookie.

–– OPPURE ––