Cambiare compagnia assicurativa: l’abolizione del tacito rinnovo

Scopri come cambiare facilmente compagnia assicurativa e risparmiare. Sapevi che puoi cambiare la tua compagnia assicurativa senza penali?

a cura di Pubblicato il 09 Dic 2023Aggiornato il 27 Apr 2024 di lettura

Cambiare la compagnia assicurativa può rappresentare una decisione significativa per molte persone. Questo processo può essere innescato da vari motivi, inclusi tariffe più competitive, livelli di copertura diversi o un servizio clienti di qualità superiore. Quando si sceglie di passare a una nuova compagnia assicurativa, è fondamentale confrontare attentamente le polizze offerte da diverse compagnie e assicurarsi che la nuova polizza soddisfi tutte le proprie esigenze e aspettative. Cambiare la propria compagnia assicurativa può sembrare un compito difficile, ma con l’introduzione dell’abolizione del tacito rinnovo, il processo è diventato molto più semplice. Questa riforma ha reso più flessibile il mercato delle assicurazioni, consentendo ai consumatori di scegliere liberamente e senza ostacoli l’offerta che più si adatta alle loro esigenze.

Richiedi un preventivo gratuito!

cambiare assicurazione

Cambiare assicurazione prima della scadenza: quando è legittimo senza penali

È legittimo cambiare la propria copertura assicurativa prima della scadenza in una serie di circostanze, purché vengano rispettati i termini e le condizioni stabilite dalla compagnia assicurativa.

Ad esempio, se l’assicurato non è più soddisfatto del servizio fornito o trova un’offerta più conveniente, può decidere di cambiare la compagnia assicurativa, purché informi la compagnia attuale con un preavviso adeguato.

La legge prevede che l’assicurato abbia il diritto di recedere dal contratto senza penali, a condizione che comunichi la propria intenzione per iscritto e con un preavviso di almeno 60 giorni prima della scadenza. Seguire queste linee guida assicurerà una transizione senza problemi e senza costi aggiuntivi.

Scopri di più →

Sospensione dell’assicurazione auto: come funziona e quando richiederla

La sospensione dell’assicurazione auto è una pratica che consente all’assicurato di interrompere temporaneamente la copertura del proprio veicolo.

Questa opzione può essere particolarmente utile in situazioni in cui l’auto non viene utilizzata per un periodo di tempo prolungato, come durante un viaggio all’estero o un periodo di inattività del veicolo. Per richiedere la sospensione, è necessario presentare una richiesta scritta alla compagnia assicurativa, specificando il periodo di sospensione desiderato.

La compagnia poi procederà con la sospensione, che non può superare i 45 giorni continuativi per anno di assicurazione. È importante ricordare che durante il periodo di sospensione, l’auto non è coperta da alcuna polizza assicurativa e quindi non può essere guidata.

Potrebbe interessarti →

Cosa bisogna fare per cambiare assicurazione auto

Per cambiare assicurazione auto ci sono alcuni passaggi chiave che bisogna seguire. Prima di tutto, bisogna fare una ricerca approfondita sulle varie compagnie assicurative e le polizze che offrono.

Questo può essere fatto online o consultando un consulente assicurativo. Una volta trovata la polizza più adatta alle proprie necessità, bisogna contattare la nuova compagnia assicurativa e richiedere un preventivo.

Se si decide di procedere con il cambio, la nuova compagnia assicurativa si occuperà di tutte le formalità necessarie, inclusa la disdetta del vecchio contratto.

È importante ricordare che la disdetta deve essere fatta per iscritto e inviata alla vecchia compagnia assicurativa almeno 15 giorni prima della data di scadenza del contratto.

Leggi anche →

Fai attenzione alla scadenza della polizza

La scadenza della polizza è un elemento fondamentale nel processo di cambio assicurazione auto. Una volta deciso di cambiare, è importante tenere a mente la data di scadenza della polizza attuale.

Se la disdetta non viene inviata nel tempo prescritto, la polizza potrebbe rinnovarsi automaticamente, comportando costi aggiuntivi. Pertanto, è consigliabile iniziare il processo di ricerca e confronto delle nuove assicurazioni ben prima della data di scadenza. Inoltre, alcune compagnie assicurative potrebbero richiedere un preavviso di 60 giorni per la disdetta, quindi è importante leggere attentamente le clausole del contratto esistente.

Ricordate sempre che un cambio ben pianificato può permettervi di trovare un’assicurazione migliore e più economica.

Leggi anche →

Riassumendo

disegno di un ragazzo seduto a gambe incrociate con un laptop sulle gambe che fa un riassunto di tutto quello che si è scritto finora

È legittimo cambiare la propria copertura assicurativa prima della scadenza in una serie di circostanze

La sospensione dell’assicurazione è una pratica che interrompe temporaneamente la copertura assicurativa

Per cambiare assicurazione ci sono alcuni passaggi chiave che bisogna seguire

Conclusioni

disegno di un ragazzo seduto a gambe incrociate che regge un laptop con scritto dietro allo schermo Conclusioni

Cambiare la compagnia assicurativa può sembrare un’operazione complessa, ma non lo è se si seguono i passaggi corretti.

Raccogliere i documenti necessari, comprendere le condizioni del vostro contratto attuale e fare una ricerca accurata sulle offerte delle altre compagnie sono passaggi fondamentali per compiere una scelta informata.

Ricordate che l’obiettivo è trovare una polizza che offra la copertura adeguata alle vostre esigenze, mantenendo le tariffe entro il vostro budget. Non dimenticate di chiedere un nuovo attestato di rischio al vostro attuale fornitore di assicurazione al momento della disdetta. Il cambiamento può richiedere un po’ di tempo e di pazienza, ma in cambio può portare a significativi risparmi.

Assicuratevi di mantenere sempre la vostra assicurazione auto aggiornata e di rinnovarla in tempo per evitare sanzioni legali. In caso di dubbi o domande, non esitate a contattare il vostro fornitore di assicurazione o un agente assicurativo professionale per avere maggiori informazioni.

Richiedi un preventivo gratuito!

Domande frequenti

disegno di un ragazzo seduto con nuvolette di testo con dentro la parola FAQ
Che cosa è e come funziona il diritto di ripensamento?

Il diritto di ripensamento è una norma che permette al consumatore di recedere da un contratto in un determinato lasso di tempo senza dover fornire alcuna motivazione. Nel campo delle assicurazioni, questo periodo è di 14 giorni dalla data di stipula del contratto. Se si decide di esercitare il diritto di ripensamento, è necessario inviare una comunicazione scritta alla compagnia assicurativa entro il termine previsto. Dopo aver ricevuto la comunicazione, la compagnia è tenuta a rimborsare l’importo pagato, trattenendo solo la parte proporzionale al periodo di copertura effettivamente usufruito. Ricordate, tuttavia, che il diritto di ripensamento non può essere esercitato se la polizza è già stata completamente utilizzata o se il contratto è scaduto.

Come funziona la disdetta della polizza?

La disdetta di una polizza assicurativa deve essere eseguita seguendo un processo specifico. Innanzitutto, è necessario inviare una lettera di disdetta alla compagnia assicurativa, rispettando il periodo di preavviso stabilito nel contratto. Questa comunicazione può essere inviata tramite raccomandata A/R o tramite PEC. Nella lettera, è importante specificare i dettagli del contratto come il numero della polizza, i dati personali del contraente e l’intenzione di non rinnovare la polizza. Una volta ricevuta la lettera, l’assicurazione provvederà a interrompere la copertura al termine del periodo assicurativo corrente. Ricordate che, in caso di disdetta, non è previsto alcun rimborso per il periodo non usufruito.

Quali documenti servono per cambiare assicurazione?

Per cambiare assicurazione, è necessario fornire una serie di documenti che consentono alla nuova compagnia assicurativa di valutare il rischio associato. Questi documenti includono:

1. dettagli del veicolo, tra cui marca, modello e anno di produzione.
2. certificato di proprietà del veicolo.
3. la documentazione della vostra patente di guida.
4. il vostro certificato di assicurazione attuale.
5. l’attestato di rischio, che dimostra il vostro storico incidenti.

Raccogliendo queste informazioni e documenti in anticipo, siete in grado di facilitare il processo di cambio di assicurazione. Ricordate che l’omissione di qualsiasi dettaglio può portare a preventivi imprecisi o a possibili problemi in futuro.

Posso cambiare la mia assicurazione auto durante il contratto in corso?

Sì, è possibile cambiare la compagnia assicurativa durante il contratto in corso. Tuttavia, è necessario rispettare i termini e condizioni del contratto corrente, inclusi eventuali periodi di preavviso per la disdetta.

Cosa succede se non rinnovo la mia assicurazione auto?

Se non rinnovi la tua assicurazione auto, il veicolo non sarà più coperto e quindi non sarà legalmente guidabile. Inoltre, guidare senza assicurazione è un reato che può portare a multe pesanti e alla sospensione della patente.

Posso ottenere un rimborso per il periodo non usufruito se cambio la mia assicurazione auto?

Generalmente, le compagnie assicurative non offrono un rimborso per il periodo non usufruito se cambi la tua assicurazione auto prima della scadenza del contratto.

Ho bisogno di un nuovo attestato di rischio se cambio la mia assicurazione auto?

Sì, avrai bisogno di un nuovo attestato di rischio. Il tuo attuale fornitore di assicurazione dovrebbe fornirti questo documento al momento della disdetta.

Quanto è stato utile questo articolo?

Clicca su una stella per votarlo!

Hai scelto di negare il consenso ai cookie

I Cookie non sono mostri che si nascondono sotto il letto! 👻 Non ti rubano niente! Anzi, sono piccoli aiutanti che migliorano la tua navigazione. Accettando i cookie potrai aiutarci a mantenere liberi e imparziali i contenuti offerti sul nostro sito. La pubblicità mirata è un modo per fornirti informazioni di qualità. Nessun dato personale come le generalità anagrafiche è contenuto nei cookie.

–– OPPURE ––