Neopatentato? Ecco come risparmiare sull’assicurazione auto

Scopri come risparmiare sull’assicurazione auto da neopatentato. In questa guida completa troverai consigli e trucchi.

a cura di Pubblicato il 18 Mar 2024Aggiornato il 27 Apr 2024 di lettura

Finalmente hai conseguito la patente! Ora sei pronto a metterti al volante della tua auto e godere della libertà di movimento che solo la guida può offrire. Ma prima di partire, c’è un’ultima cosa da fare: stipulare un’assicurazione auto. L’assicurazione auto è obbligatoria per tutti i veicoli a motore che circolano su strada, compresi quelli dei neopatentati. La legge prevede che la polizza assicurativa copra almeno la responsabilità civile verso terzi (RCA), che risarcisce i danni causati a persone o cose in caso di incidente. I neopatentati, però, si trovano ad affrontare una situazione particolare. Le compagnie assicurative li considerano un profilo a rischio, in quanto statisticamente più propensi a causare incidenti. Per questo motivo, le polizze assicurative per neopatentati sono spesso più costose rispetto a quelle degli automobilisti più esperti. Ma non disperare! Ci sono alcune cose che puoi fare per risparmiare sull’assicurazione auto da neopatentato.

Richiedi un preventivo gratuito!

ragazzo giovane che guida un veicolo con assicurazione auto per neopatentati
L’assicurazione auto per neopatentati è mediamente più costosa rispetto a quella per gli automobilisti esperti, ma ci sono dei modi per risparmiare.

Come risparmiare sull’assicurazione auto per neopatentati

Spiegazione sui costi delle assicurazioni auto per neopatentati.

Ecco di seguito alcuni consigli utili per risparmiare sulla tua assicurazione auto da neopatentato:

  • Scegli un’auto con una cilindrata bassa.
    • Le auto con una cilindrata inferiore a 1.4 litri sono generalmente meno costose da assicurare.
  • Fai un preventivo online.
    • Confronta le offerte di diverse compagnie assicurative prima di scegliere la tua polizza.
  • Approfitta delle agevolazioni previste dalla legge.
    • In alcune circostanze, i neopatentati possono usufruire di sconti sull’assicurazione auto.

Automobili di piccola cilindrata

Ecco un breve elenco di esempio di automobili di piccola cilindrata utili per risparmiare sulla tua assicurazione:

  1. Fiat 500
  2. Toyota Yaris
  3. Ford Fiesta
  4. Opel Corsa
  5. Volkswagen Polo
  6. Renault Clio
  7. Hyundai i20
  8. Kia Rio
  9. Peugeot 208
  10. Citroen C3
  11. Mazda 2
  12. Suzuki Swift
  13. Honda Jazz
  14. Toyota Aygo
  15. Citroen C1
  16. Peugeot 108
  17. Renault Twingo
  18. Smart Forfour
  19. Fiat Panda
  20. Lancia Ypsilon

Queste sono solo alcune delle tante automobili con una cilindrata massima di 1.4 litri disponibili sul mercato.

Cose da tenere a mente quando si sceglie un’auto con una piccola cilindrata

  • Potenza e prestazioni: Le auto con una piccola cilindrata hanno in genere meno potenza e prestazioni rispetto alle auto con una cilindrata maggiore.
  • Consumi e risparmio: Le auto con una piccola cilindrata consumano in genere meno carburante e sono quindi più economiche da gestire.
  • Dimensioni e abitabilità: Le auto con una piccola cilindrata sono in genere più piccole e meno abitabili delle auto con una cilindrata maggiore.

La scelta dell’auto più adatta a te dipenderà dalle tue esigenze e dai tuoi gusti personali. Se stai cercando un’auto economica e divertente da guidare, un’auto con una piccola cilindrata potrebbe essere la scelta giusta per te.

Altri fattori da considerare

  • Prezzo: Le auto con una piccola cilindrata sono in genere meno costose delle auto con una cilindrata maggiore
  • Affidabilità: Le auto con una piccola cilindrata sono in genere affidabili come le auto con una cilindrata maggiore.
  • Sicurezza: Le auto con una piccola cilindrata sono in genere sicure come le auto con una cilindrata maggiore.

Ti consiglio di fare un test drive di diverse auto prima di prendere una decisione definitiva.

Potrebbe interessarti →

Agevolazioni per neopatentati previste dalla legge

Ecco alcune delle agevolazioni più comuni:

  • Legge Bersani: se un familiare convivente con te ha una classe di merito CU bassa, puoi intestargli l’auto e usufruire della sua classe di merito.
  • Guida accompagnata: se hai conseguito la patente con la guida accompagnata, potresti avere diritto a uno sconto sull’assicurazione auto.
  • Box auto: se disponi di un box auto, potresti avere diritto a uno sconto sull’assicurazione auto.

Scopri di più →

Garanzie accessorie che puoi includere nella tua polizza

Ecco alcune delle garanzie accessorie più consigliabili per neopatentati:

  • Infortuni del conducente: questa garanzia copre le spese mediche e l’invalidità permanente in caso di incidente.
  • Furto e incendio: questa garanzia copre il furto o l’incendio dell’auto.
  • Kasko: questa garanzia copre i danni all’auto in caso di incidente, anche se sei responsabile.
  • Cristalli: questa garanzia copre la rottura o la scheggiatura dei cristalli dell’auto.
  • Assistenza stradale: questa garanzia offre assistenza in caso di guasto o incidente.

Oltre a queste garanzie accessorie, potresti anche considerare di includere nella tua polizza:

  • Tutela legale: questa garanzia copre le spese legali in caso di controversia.
  • Carrozzeria convenzionata: questa garanzia ti permette di riparare l’auto in una carrozzeria convenzionata con l’assicurazione a un prezzo vantaggioso.
  • Bonus guida prudente: questa garanzia ti permette di ottenere un rimborso sul premio assicurativo se non hai causato incidenti.

Leggi anche →

Cosa fare in caso di incidente

incidente stradale fra due macchine, una nera e una rossa
In caso di incidente è bene rispettare le procedure e seguire i passi necessari alla denuncia del sinistro stradale.

Ecco cosa fare subito dopo l’incidente:

  • Compilare il modulo di constatazione amichevole (CAI): questo modulo serve a documentare le circostanze dell’incidente e i danni subiti dai veicoli coinvolti.
  • Scattare foto dei danni ai veicoli e alle persone coinvolte: le foto serviranno a documentare i danni e a supportare la tua richiesta di risarcimento.
  • Scambiare i dati con l’altro conducente: assicurati di avere il nome, l’indirizzo, il numero di telefono e la targa dell’altro conducente.
  • Contattare la tua compagnia assicurativa: entro 3 giorni dall’incidente, devi contattare la tua compagnia assicurativa e denunciare il sinistro.

Come compilare il modulo di constatazione amichevole (CAI)

  • Compila la parte anagrafica: inserisci i tuoi dati, i dati dell’altro conducente e i dati dei veicoli coinvolti.
  • Descrivi le circostanze dell’incidente: indica la data, l’ora, il luogo e la dinamica dell’incidente.
  • Disegna la dinamica dell’incidente: disegna meglio che puoi una rappresentazione della posizione dei veicoli al momento dell’incidente.
  • Firma il modulo: entrambi i conducenti devono firmare il modulo.

Cosa fare se non hai il modulo di constatazione amichevole

Se non hai il modulo di constatazione amichevole, puoi denunciare l’incidente alla tua compagnia assicurativa inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno. Nella raccomandata dovrai indicare:

  • I tuoi dati e i dati dell’altro conducente
  • I dati dei veicoli coinvolti
  • La data, l’ora, il luogo e la dinamica dell’incidente
  • Le foto dei danni ai veicoli e alle persone coinvolte

Come presentare la denuncia del sinistro alla compagnia assicurativa

Per presentare la denuncia del sinistro alla compagnia assicurativa, dovrai compilare un modulo di denuncia e inviarlo alla compagnia, allegando:

  • Il modulo di constatazione amichevole.
  • Le foto dei danni ai veicoli e alle persone coinvolte.
  • La denuncia di sinistro.
  • Eventuali altri documenti che supportano la tua richiesta di risarcimento.

La compagnia assicurativa avrà 45 giorni per rispondere alla tua denuncia. Se la compagnia assicurativa non risponde entro 45 giorni, puoi rivolgerti all’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni).

Ecco alcuni consigli per fare una denuncia in caso di incidente

  • Conserva tutti i documenti: assicurati di conservare tutti i documenti relativi all’incidente, come il modulo di constatazione amichevole, le foto dei danni, la denuncia di sinistro e la risposta della compagnia assicurativa.
  • Fai una perizia: Se i danni al tuo veicolo sono ingenti, puoi richiedere una perizia per farli stimare da un esperto.
  • Contatta un avvocato: Se non sei soddisfatto della risposta della compagnia assicurativa, puoi contattare un avvocato per far valere i tuoi diritti.

In caso di incidente, è importante mantenere la calma e seguire le istruzioni di questa guida. Con un po’ di attenzione, potrai ottenere il risarcimento dei danni subiti.

Potrebbe interessarti →

Consigli utili

Oltre a quello che abbiamo appena espresso, esistono altri consigli utili per i neopatentati, come:

  • Rispetta i limiti di velocità.
  • Guida con prudenza e attenzione.
  • Non guidare mai sotto l’effetto di alcol o droghe.
  • Segui un corso di guida sicura.

Potrebbe interessarti →

Riassumendo

disegno di un ragazzo seduto a gambe incrociate con un laptop sulle gambe che fa un riassunto di tutto quello che si è scritto finora

L’assicurazione auto per neopatentati è generalmente più costosa rispetto a quella degli automobilisti più esperti.

Ci sono diversi modi per risparmiare sull’assicurazione auto per neopatentati.

Le garanzie accessorie consigliabili per neopatentati sono: infortuni del conducente, furto e incendio, Kasko, cristalli, assistenza stradale.

Conclusioni

disegno di un ragazzo seduto a gambe incrociate che regge un laptop con scritto dietro allo schermo Conclusioni

Stipulare un’assicurazione auto per neopatentati può essere un po’ complicato, ma con un po’ di attenzione e di ricerca puoi trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze e al tuo budget.

In questo articolo abbiamo cercato di fornirti una panoramica completa sull’assicurazione auto per neopatentati.Se hai ancora dubbi o domande, ti consigliamo di contattare un’agenzia assicurativa di fiducia.

Con un po’ di impegno, potrai trovare l’assicurazione auto per neopatentati più conveniente e sicura per te.

Richiedi un preventivo gratuito!

Domande frequenti

disegno di un ragazzo seduto con nuvolette di testo con dentro la parola FAQ
Quanto costa l’assicurazione auto per neopatentati?

Il costo dell’assicurazione auto per neopatentati è in media più alto rispetto a quello degli automobilisti più esperti. Questo perché i neopatentati sono considerati un "profilo a rischio" dalle compagnie assicurative. Il premio assicurativo varia a seconda di diversi fattori, come l’età del neopatentato, la cilindrata dell’auto, la classe di merito e il luogo di residenza.

Come si può risparmiare sull’assicurazione auto per neopatentati?

Scegliere un’auto con una cilindrata bassa.
Confrontare le offerte di diverse compagnie assicurative.
Approfittare delle agevolazioni previste dalla legge, come la Legge Bersani.
Guidare con prudenza e attenzione.

Quali sono le garanzie accessorie consigliabili per neopatentati?

Le garanzie accessorie consigliabili per neopatentati sono:
Infortuni del conducente.
Furto e incendio.
Kasko.
Cristalli.
Assistenza stradale.

Cosa fare in caso di incidente?

In caso di incidente, è importante:
Compilare il modulo di constatazione amichevole (CAI).
Scattare foto dei danni ai veicoli e alle persone coinvolte.
Scambiare i dati con l’altro conducente.
Contattare la propria compagnia assicurativa.

Come presentare un reclamo alla compagnia assicurativa?

Per presentare un reclamo alla compagnia assicurativa, è necessario:
Compilare un modulo di reclamo.
Inviare il modulo di reclamo alla compagnia assicurativa.
Allegare al modulo di reclamo i documenti necessari, come il modulo di constatazione amichevole, le foto dei danni e la denuncia di sinistro.

Quanto è stato utile questo articolo?

Clicca su una stella per votarlo!

Hai scelto di negare il consenso ai cookie

I Cookie non sono mostri che si nascondono sotto il letto! 👻 Non ti rubano niente! Anzi, sono piccoli aiutanti che migliorano la tua navigazione. Accettando i cookie potrai aiutarci a mantenere liberi e imparziali i contenuti offerti sul nostro sito. La pubblicità mirata è un modo per fornirti informazioni di qualità. Nessun dato personale come le generalità anagrafiche è contenuto nei cookie.

–– OPPURE ––